Giornata Mondiale dell’Attività Fisica: come fare movimento anche in casa

Restiamo attivi. E’ il tema della Giornata Mondiale dell’Attività Fisica che si celebra oggi, 6 aprile. Per l’occasione il Celafiscs, il centro brasiliano di ricerca, studio e formazione nel campo delle scienze motorie, in collaborazione con Agita Sao Paulo, Agita Mundo e rappresentanti di importanti organizzazioni internazionali tra cui l’Oms e l’Ispah, ha scritto il Manifesto internazionale per la promozione dell’attività fisica post Covid-19. Il Manifesto è stato presentato, discusso e condiviso con la comunità scientifica in occasione del 43° Simposio internazionale di scienze motorie. Un documento che si rivolge ai decisori, ai portatori di interesse dei diversi settori , alla società civile, auspicando una loro mobilitazione concreta e interconnessa per una vita più attiva, salutare e solidale per affrontare l’attuale pandemia e eventuali pandemie future.

Tutti i benefici dell’attività fisica

Anche quest’anno, infatti, la ricorrenza si celebra in piena emergenza sanitaria che impone di limitare drasticamente gli spostamenti e di rimanere a casa per limitare la diffusione del Covid-19. Tuttavia non va assolutamente trascurata l’attività fisica. E’ importante che, anche nelle proprie abitazioni, si continui infatti a rimanere attivi anche con poco movimento in base alle condizioni e capacità. L’attività fisica permette infatti di rimanere in salute ma anche di migliorare le difese immunitarie che proteggono dalle complicanze legate alle infezioni respiratorie. Il movimento, inoltre, permette di salvaguardare non solo il benessere psicofisico ma contrasta lo stress da pandemia e rompe anche la monotonia della “quarantena”.

Come mantenersi in forma anche tra le mura domestiche

Il Ministero della Salute ha redatto un documento con molte idee molto utili per svolgere attività fisica anche tra le mura domestiche. Avvalendosi magari di video presenti in rete è possibile svolgere in casa ginnastica a corpo libero, corsa sul posto, addominali, flessioni sulle braccia e squat. E’ però possibile fare anche della corsa sul posto, dei balli e degli esercizi di yoga e pilates. Si possono anche usare gli scalini di casa per fare un allenamento con lo step. Gli allenamenti, inoltre, si possono svolgere in casa anche con l’ausilio di oggetti, come la sedia, le bottigliette di plastica ed il muro, in assenza di macchinari specifici come cyclette, panca e attrezzi per gambe e braccia.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: