Lo snack di tendenza 2021: frutta e verdura disidratata

Anche il mondo degli snack non è esente dai trend. Una tendenza sempre più in voga in questi ultimi tempi è l’essiccazione. Un metodo che permette di fare una merenda sfiziosa e nutriente, ricca di vitamine, sali minerali e altri importanti micronutrienti. Risulta utile per mangiare la frutta e la verdura lontano dai pasti, in qualsiasi periodo dell’anno, soprattutto quella estiva perché più gustosa e ricca di nutrienti. Con l’arrivo della bella stagione, prendere questa buona abitudine si rivelerà un toccasana per la nostra energia.

Frutta e verdura disidratata: i principali benefici di questa tipologia di snack

Un prodotto essiccato, o disidratato, è un prodotto naturale dal quale è stata eliminata la maggior parte dell’acqua attraverso dei metodi naturali o meccanici. Ha la qualità di rimanere più a lungo inalterato, mantenendo in questo modo le sue proprietà intatte e si presta ad una conservazione a lungo termine che può durare fino a un anno. Sfruttando questo metodo, si avrà così possibilità di mangiare frutta e verdura di stagione anche in altri periodi dell’anno.

Dal punto di vista nutrizionale, la frutta essiccata risulta diversa da quella fresca. Questo perché il processo di disidratazione comporta una variazione nella concentrazione di nutrienti. Quando sono sottoposte al calore, alcune vitamine si degradano e altre sostanze come minerali, fibre e composti antiossidanti andranno invece a concentrarsi. In questo modo, la frutta essiccata sarà più calorica ed energetica siccome conterrà una maggiore quantità di zuccheri. Risulterà più leggero solo per il fatto che il frutto naturale è stato privato dell’acqua, per via della lunga esposizione al calore. Un prodotto essiccato avrà quindi i benefici di essere ricco di sali minerali, vitamine e polifenoli antiossidanti che prevengono malattie cardiovascolari e arteriosclerosi. Inoltre sarà ricco di fibre che sono utili per il benessere dell’intestino. Con un gusto finale molto più dolce di quello che avevano in principio, non sembrerà di mangiare della frutta o verdura, ingannando così la nostra mente.

Come preparare in casa la frutta e la verdura essiccata

I prodotti essiccati sono facilmente reperibili in negozi specializzati e non. Acquistare questi snack già fatti, comporta però una maggiore attenzione da parte nostra, perché bisogna controllare che non ci siano zuccheri aggiunti rispetto a quelli già dati naturalmente dalla frutta. Questo è un problema facilmente risolvibile attraverso l’essiccazione casalinga. Il metodo naturale è fornito dalla tradizione delle nostre nonne, servendoci solo di una giornata di sole, un ampio piano di appoggio e un panno molto leggerlo.

Dopo aver tagliato la frutta e averla disposta in maniera adeguatamente distante, dev’essere ricoperta con un panno. Dev’essere quindi lasciata in un luogo caldo e ventilato per un periodo di tempo che va da qualche ora a pochi giorni, fino a che non apparirà completamente disidratata e asciutta. Il metodo meccanico consiste nel fornirsi di un essiccatore dai cestelli e la struttura in acciaio. Facendo così in modo che non ricorra il rischio di rilascio di sostanze pericolose e sia garantita la qualità e la durata dell’apparecchio.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: