Skin care d’autunno: i consigli da non perdere

Quando il freddo si fa sentire sulla pelle: urge una skin care! C’è chi si sente pizzicare il viso, chi osserva rossori localizzati, chi ha problemi più seri, come prurito, dermatite e pelle impura. Qualche rimedio c’è per combattere i disturbi. Regole semplici, ma efficaci per una routine a prova di gelo. 

Sì ad acidi grassi, Omega e vitamina E

Con il freddo i vasi sanguigni si contraggono. Meno nutrita, la pelle resta più sensibilizzata e disidratata. Tende a seccarsi e screpolarsi. Ed è soggetta ad arrossamenti o, in casi più gravi, a dermatiti da freddo. Per un’efficace azione di contrasto è bene usare creme specifiche a base lipidi, come gli acidi grassi Omega 3 e 6 che nutrono la pelle e la rafforzano. Utili anche trattamenti con antiossidanti, come per esempio la vitamina E, che aiutano a lenire infiammazioni e arrossamenti.

Per la skin care no a detergenti schiumogeni

Con il freddo vanno poi evitati i detergenti schiumogeni, ricchi di tensioattivi, che abbassano la temperatura del viso. Meglio i gel detergenti o le mousse. Da non dimenticare anche una crema con alto fattore di protezione solare. Perché anche in autunno e in inverno i raggi UVA e UVB possono danneggiare l’epidermide. Per la sera sono consigliate creme nutrienti e unguenti, ricchi di olii e grassi. Non eccedere infine con peeling o scrub.

Fate il carico di mirtilli, zucca violina e ravanelli

Anche l’alimentazione svolge un ruolo cruciale nel contrastare il freddo. I mirtilli rossi per esempio favoriscono la produzione di collagene, contrastano le infiammazioni e riducono i rossori. Ottimi per la dieta autunnale gli ortaggi a foglia verde, come il cavolo, che contengono antiossidanti, vitamina A, C e K, potassio, magnesio e calcio. Il the verde matcha, con il suo alto livello di antiossidanti – circa 130 volte in più rispetto al classico the verde – e di polifenoli, aiuta a proteggere la pelle dai raggi ultravioletti e dall’inquinamento. Da aggiungere in menù anche la zucca violina e i ravanelli. Ricchi di vitamine e minerali fanno barriera ai radicali liberi. Le ricette, calde e saporite, non mancano. Saranno gustose e faranno bene.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: