Blue Monday e Covid: il lunedì più lunedì dell’anno

Il lunedì non è quasi mai un giorno felice, ma oggi in particolare, è considerato il giorno più triste dell’anno. Il Blue Monday cade il terzo lunedì di gennaio portandosi dietro tristezza, malinconia e stanchezza. Quest’anno il Blue Monday è segnato ancora dal Covid che aumenta il senso di incertezza e la malinconia.

Blue Monday e Black dog

Il Blue Monday è il giorno più triste dell’anno. È stato teorizzato nel 2005, quando lo psicologo gallese Cliff Arnall, attraverso un complesso sistema di variabili, si accorse che c’era un giorno all’anno in cui si mischiavano tutte le emozioni negative. Il Blue Monday è il risultato della malinconia post natalizia, del senso di colpa per il denaro speso per i regali e della stanchezza accumulata durante l’anno precedente. A questi fattori si aggiunge anche la pandemia che ha contribuito a diffondere ansia e preoccupazione.

L’energia vitale viene inghiottita dal Black dog; buco nero che dura 24 ore. Tutte queste sensazioni negative sono amplificate dalla pandemia che scardina le sicurezze e limita la libertà di ogni individuo. Rinunciare alla socialità e alle abitudini ha contribuito a creare uno stato di malessere generale che spesso è sfociato in condizioni di depressione. La tristezza perenne, infatti, può trasformarsi uno stato depressivo da cui è complicato uscire.

Covid e Blue Monday rendono questo lunedì ancora più cupo, triste e malinconico.

Come sopravvivere al Blue Monday

Ecco qualche consiglio per poter sopravvivere alle 24 ore più tristi dell’anno. Bastano alcune accortezze per trasformare il giorno più triste del 2022 in un lunedì qualunque. Partiamo dalle gratificazioni semplici: i dolci. Il cioccolato è una piccola fonte di allegria perché stimola la produzione di serotonina che è l’ormone della felicità. È molto importante anche avere un supporto sociale, parlare con amici o parenti per evitare di sentirsi isolati e soli.

Anche le delusioni e il dispiacere devono essere condivisi, soprattutto in un momento come questo. I lockdown e il distanziamento sociale hanno fatto svanire sogni e certezze che hanno lasciato spazio a dispiaceri e un senso di vuoto. Essere sinceri e raccontare ciò che ci rende tristi è un passo importante per superare i momenti negativi. Per superare questo momento è necessario non essere dipendenti dalle informazioni, smettere di condividere dati e articoli che possono aumentare l’ansia.

Bisogna riappropriarsi del proprio tempo e godersi ogni istante. Il tempo passa e anche questo Blue Monday è destinato a finire, ma le buoni abitudini per essere felici bisogna mantenerle tutto l’anno.

Clarissa Ciano

Troppo sabauda per essere punk ma con origini troppo miste per pronunciare "Dui puvurun bagnà 'nt l'oli" con l'accento giusto.

Mi piace scrivere di attualità mescolando la politica con elementi pop, credo che tutto abbia un significato e non lascio nulla al caso.

Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione e ho frequentato il College di Story Design alla Scuola Holden che mi ha permesso di sperimentare tutte le sfaccettature della comunicazione.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: