Pralormo: “Messer Tulipano” per il secondo anno di fila sarà in streaming

PRALORMO, 13 aprile 2021 – Anche l’edizione 2021 di “Messer Tulipano”, la storica manifestazione ospitata dal castello di Pralormo, si svolgerà in modalità on line. Secondo il programma degli organizzatori, l’evento si sarebbe dovuto svolgere in presenza fino al prossimo 3 maggio. L’edizione 2021 avrebbe dovuto approfondire il tema delle farfalle con il coinvolgimento di studiosi ed esperti ma anche creativi, stilisti ed artisti. Sarebbe stata l’occasione per approfondire la tematica da più punti di vista, da quello scientifico a quello della moda e dell’arte.

Il programma di “Messer Tulipano” in modalità on line

Vista l’impossibilità da parte della Regione Piemonte di passare in zona arancione entro il 30 aprile, gli organizzatori si sono messi al lavoro per organizzare la manifestazione in streaming. Come nel 2020, l’evento si svolgerà quindi sulle pagine Facebook ed Instagram di “Messer Tulipano”. Ogni giorno, fino ad inizio maggio, sarà pubblicato un nuovo video sulle diverse fioriture di quest’anno per condividere col pubblico, seppur in modalità virtuale, lo spettacolo dei centomila tulipani fioriti nel parco. Quest’anno, tra le tante varietà curiose, ospita anche una collezione di tulipani neri. E un percorso nel sottobosco dedicato ai tulipani pappagallo, ai viridiflora, ai tulipani fior di giglio ed ai frills dalle punte sfrangiate.

La storia della manifestazione ospitata dal Castello di Pralormo

La prima edizione è nata nell’aprile del 2000, all’alba del nuovo millennio. Da quell’anno “Messer Tulipano” è proposto ogni anno nel parco del Castello di Pralormo. Ogni edizione dell’evento botanico, inoltre, ospita un nuovo piantamento completamente rinnovato nelle varietà e nel progetto-colore. La piantatura, che avviene ad autunno inoltrato, prevede alcune varietà rare e sconosciute al pubblico italiano e altre scelte appositamente per illustrare la storia del tulipano. In ogni edizione, “Messer Tulipano” coinvolge interamente il parco progettato nel XIX secolo dall’architetto di corte Xavier Kurten, artefice dei più importanti giardini delle residenze sabaude.

Nella fotografia, tratta dalla pagina Facebook del Castello di Pralormo, un’immagine di repertorio del 2013.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: