A Giaveno un incontro divulgativo sul recupero degli animali selvatici in difficoltà

GIAVENO, 20 novembre 2021 – Il recupero degli animali selvatici feriti. Questo il tema al centro dell‘incontro che sarà ospitato sabato, 20 novembre, a partire dalle 15. L’appuntamento si terrà nell’ambito del progetto “Salviamoli Insieme” promosso dalla Città Metropolitana di Torino. Il relatore sarà Leone Ariemme, chiamato dall’Unitre Giaveno Valsangone a parlare de “I Selvatici in difficoltà. Storie di 30 anni di recuperi”. Ariemme, già agente faunistico ambientale e ora consulente della Città Metropolitana di Torino, vanta infatti un’esperienza professionale ricca di episodi curiosi, talvolta affascinanti e talvolta commoventi. Lo spunto per ospitare l’incontro è nato dall’interesse suscitato tra gli studenti dell’Unitre giavenese da una lezione di etologia tenuta nel mese di ottobre dal docente Mauro Moretta.

Leone Ariemme, trent’anni di attività dedicato al recupero degli animali selvatici

Leone Ariemme durante il recupero di un serpente esotico (fotografia tratta dal suo profilo Facebook)

Nella sua lunga carriera Leone Ariemme, ora in pensione, ha recuperato una quantità incredibile di animali selvatici tra rapaci, lupi, cervi, serpenti esotici e altre specie. Ariemme ha infatti contribuito ad accendere i riflettori sull’attività degli agenti faunistico-ambientali. Il segreto del successo di questi professionisti, ora chiamati Funzionari Specializzati Tutela Fauna e Flora, risiede nella passione personale supportata da un’approfondita conoscenza scientifica del mondo animale e dell’etologia delle varie specie. Tra gli interventi che hanno maggiormente fatto notizia, ci sono certamente il salvataggio di un gipeto predato da un’aquila reale. Ma anche il recupero di un cervo caduto in un burrone, la cattura di Wolverine, un lupo ferito rinvenuto a Borgone. Oppure quella di una lince europea che era scappata da un proprietario che la teneva illegalmente in salotto.

Le modalità di partecipazione

L’ingresso all’evento, patrocinato dalla Città Metropolitana di Torino, sarà gratuito. La capienza sarà tuttavia limitata per garantire il rispetto delle norme anti Covid-19. Coloro che desiderano partecipare dovranno essere in possesso di Green Pass. Dovranno infine necessariamente prenotarsi scrivendo una e-mail all’indirizzo mail@unitregiaveno.it oppure chiamando il numero 3357896873.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: