Eventi e incontri per la giornata mondiale contro l’Aids con l’AslTo5

Il territorio dell’AslTo5 celebra il 1° dicembre, la giornata mondiale contro l’Aids, con eventi teatrali e momenti di informazione. Cultura e prevenzione si fondono per formulare un risposta comune a un problema che coinvolge tutto il mondo.

Oggi 37,7 milioni di persone convivono con il virus, che colpisce in prevalenza la fascia di età compresa tra i 25 e i 29 anni. L’infezione può avvenire attraverso rapporti sessuali non protetti, trasfusioni ematiche oppure tramite la trasmissione verticale da madre a figlio.

Eventi per celebrare la giornata

L’AslTo5 in collaborazione con il Gruppo Abele, la Croce Rossa e i comuni del territorio ha organizzato due giornate per celebrare l’informazione e la prevenzione durante la giornata mondiale contro l’AIDS.

Il 4 dicembre saranno allestiti stand informativi per parlare delle malattie sessualmente trasmissibili (IST), e saranno disponibili test salivari in forma completamente anonima e gratuita.

Il 9  dicembre, invece, andrà in scena al teatro Matteotti di Moncalieri Beata conoscenza, uno spettacolo dell’attore Francesco Giorda che racconta l’argomento con un tono semiserio ma di grande impatto.

Entrambi gli eventi fanno parte delle iniziative organizzate per i 16 giorni dell’attivismo contro le discriminazione di genere, iniziato con la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e che termineranno il 10 dicembre con la giornata mondiale dei diritti umani.

Obiettivo della giornata mondiale contro l’AIDS

L’obiettivo della giornata mondiale contro l’AIDS è far conoscere la malattia ed educare le nuove generazioni, e non solo, alla prevenzione sanitaria ma anche culturale. Perché finché non si renderanno accessibili i test salivari e i farmaci retrovirali a tutto il mondo, il virus non potrà mai essere sconfitto.

Per questo motivo, l’UNIAIDS, il programma dell’UNICEF per la prevenzione dell’HIV e dell’AIDS, quest’anno ha scelto il claim la solidarietà globale, la responsabilità condivisa, sottolineando come una visione globale possa aiutare a raggiungere l’obiettivo che si è prefissata: sconfiggere il virus entro il 2030.

È necessario che tutto il mondo segua un programma di sensibilizzazione e prevenzione contro il virus dell’HIV e la conseguente malattia dell’AIDS. Sono, inoltre, fondamentali tutte le iniziative che prendono vita in questi giorni per mantenere alta l’attenzione su questo grave problema.

La giornata mondiale contro l’AIDS serve per rompere il silenzio e scardinare i tabù legati all’argomento. Questa giornata vuole diffondere una visione globale per riuscire ad arrivare a una soluzione condivisa, coinvolgendo attivamente tutti i partecipanti agli eventi.

Clarissa Ciano

Troppo sabauda per essere punk ma con origini troppo miste per pronunciare "Dui puvurun bagnà 'nt l'oli" con l'accento giusto.

Mi piace scrivere di attualità mescolando la politica con elementi pop, credo che tutto abbia un significato e non lascio nulla al caso.

Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione e ho frequentato il College di Story Design alla Scuola Holden che mi ha permesso di sperimentare tutte le sfaccettature della comunicazione.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: