Verde e rosa: l’Asparisagra di Santena incontra il Giro D’Italia

L’Asparago del Pianalto torna protagonista della tavola e degli eventi santenesi. Sta per arrivare l’89° Sagra dell’Asparago, l’Asparisagra, di Santena. Un’edizione speciale che anticipa l’arrivo della Carovana del Giro di Italia. L’inaugurazione sarà venerdì 6 maggio 2022. Dieci giorni con un calendario fitto di eventi. Il taglio del nastro è in programma alle 18:30, al PalAsparago in piazza Martiri della Libertà. Farà gli onori di casa  Sonia De Castelli. Dopo la sfilata folcloristica con i personaggi storici del Piemonte saranno presentati la Bela Sparsera e il Ciatarin 2022 con la partecipazione delle Istituzioni. 

Programma dell’Asparisagra

Nei dieci giorni, si alterneranno oltre al tradizionale stand gastronomico a tema asparago, mercatini, serate musicali, presentazioni di libri, mostre ed iniziative turistiche. Ogni giorno ci saranno iniziative differenti che mixeranno folklore, tradizione e intrattenimento.

«La Sagra dell’Asparago non celebra solo un prodotto d’eccellenza – spiega Piero Varrone, presidente Pro Loco di Santena – sottolinea anche la ricchezza storica e culturale del nostro territorio. Siamo entusiasti di ripartire, dopo la pandemia, con dieci giorni di iniziative». 

Gli eventi clou saranno nel fine settimana: «Il primo weekend sarà più tradizionale – anticipa Varrone – Con un programma che ripercorre quello delle edizioni passate: esibizioni sportive e musicali, raduni di auto 500 e vespe d’epoca, animazioni per bambini e serate dj set». Venerdì 6 maggio, infatti, si inizierà con la Notte Tricolore che ospiterà il mercatino per le strade cittadine, attività per i più piccoli e il dj set presso piazza Forchino.

Il secondo fine settimana, invece, inizierà il 13 maggio con la semi-finale del festival Arte&Bellezza, presentato da Alessia Perrone e Carlo Mosso, che vedrà la finale programmata per il 18 giugno 2022. Sabato 14, invece, si tingerà di rosa, come il Giro di Italia: «La Notte in Rosa sarà costituita da punti musicali nelle diverse piazze di Santena, esposizione di biciclette d’epoca e dal mercatino nelle vie principali della città – continua Varrone – Mentre domenica, per la chiusura della sagra ci saranno moltissimi eventi tra cui l’estrazione della lotteria per il Giro di Italia, la Premiazione dell’Asparago D’Oro e l’esposizione di macchine in legno a pedali».

Asparisagra e Giro d’Italia

Il connubio tra Asparisagra e Giro di Italia è sintetizzato dalla locandina di quest’anno. Un Cavour in maglia rosa e bicicletta che porta in spalle un mazzo di asparagi: «Per Santena il mese di maggio sarà ricco di appuntamenti – sottolinea Paolo Romano, assessore alle politiche culturali ed eventi della Città di Santena – la tradizionale sagra incontrerà anche il Giro D’Italia che contribuirà a far conoscere a un ampio pubblico le bellezze del nostro territorio. Questo è un anno molto importante per il nostro Comune e avremo l’opportunità di far conoscere il nostro prodotto tipico in tutta Italia. Siamo felici ed entusiasti del programma di questa edizione, ricco di eventi tanto vari».  

Conclude Rosella Fogliato assessore al Commercio di Santena: «Sarà una grande occasione per far dare uno slancio alle attività locali. Nel programma sono state previste anche delle serate dedicate ai commercianti e alle attività produttive. Siamo convinti che, dopo due anni di difficoltà per il commercio, questo sia un momento importante per ripartire e far conoscere i nostri prodotti – conclude l’assessore – Oltre l’Asparago del Pianalto, il chierese-carmagnolese è un territorio ricco di eccellenze gastronomiche che attraverso il Distretto del Cibo, di cui siamo capofila, vogliamo valorizzare. Vi aspettiamo al maggio santenese».

Clarissa Ciano

Troppo sabauda per essere punk ma con origini troppo miste per pronunciare "Dui puvurun bagnà 'nt l'oli" con l'accento giusto.

Mi piace scrivere di attualità mescolando la politica con elementi pop, credo che tutto abbia un significato e non lascio nulla al caso.

Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione e ho frequentato il College di Story Design alla Scuola Holden che mi ha permesso di sperimentare tutte le sfaccettature della comunicazione.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: