L’organo torna protagonista della rassegna musicale Organalia

Organalia celebra quest’anno il ventesimo anno di attività e apre la rassegna 2022 con un concerto di cui sarà protagonista l’Accademia Corale Stefano Tempia di Torino diretta da Luigi Cociglio. Alla consolle dell’organo costruito dai Fratelli Ruffatti nel 2007 siederà l’organista Luca Benedicti. L’appuntamento per il concerto inaugurale della rassegna, come sempre patrocinata e sostenuta dalla Città Metropolitana di Torino, è fissato per sabato 23 aprile alle 21 nell’avveniristica chiesa del Santo VoltoTorino, progettata dall’archistar ticinese Mario Botta.

La serata inaugurale

La serata verrà aperta dalla “Messe breve numero 7 aux chapelles” scritta nel 1890 da Charles Gounod. Oltre ai consueti momenti dell’Ordinario della Messa – Kyrie, Gloria, Sanctus, Agnus Dei – Gounod inserì nella composizione anche l’inno di San Tommaso d’Aquino “O salutaris hostia”.

Il programma prevede anche brani sacri scritti da Anton Bruckner: “Libera me Domine”, inno utilizzato prima della Riforma Conciliare nei funerali. “Tantum ergo”, inno eucaristico per eccellenza e le ultime due strofe del “Pange lingua” di San Tommaso d’Aquino. E infine “Tota pulchra”, inno mariano del IV secolo di autore anonimo.

La parte per coro e organo sarà inframmezzata dal “Pièce héroïque”, scritto nel 1878 da César Franck, del quale si celebra nel 2022 il bicentenario della nascita. Si riprenderà il programma con coro e organo nel nome del britannico sir Edward Elgar, per ascoltare un’Ave Maria (saluto angelico) del 1907, “Ave verum corpus”, altro inno eucaristico di autore anonimo del XIV secolo (composizione del 1933) e “O salutaris hostia” del 1880.

Un importante momento per solo organo permetterà al pubblico di ascoltare, nell’interpretazione di Luca Benedicti, il Terzo Corale in la minore di César Franck, scritto nel 1890. Sarà ancora Franck a suggellare il concerto inaugurale, con il Salmo 150 che verrà eseguito dall’Accademia Stefano Tempia. Il concerto è una coproduzione tra l’Accademia Tempia e Organalia.

L’accesso al pubblico sarà consentito a partire dalle 20,30 con il super green pass e la mascherina FFP2. L’ingresso sarà con libera offerta.

Saranno valorizzati gli strumenti musicali, organi e armonium, collocati nei luoghi di culto, con l’ambizione di attivare un progetto di restauro dell’armonium di Varisella e dell’organo del Santuario di Sant’Ignazio a Pessinetto. Le tipologie musicali saranno varie e articolate, in quanto comprendono proposte che vanno dalla musica del Seicento fino alle colonne sonore di film del XX e XXI secolo. Tra i gruppi musicali e i concertisti invitati spiccano Maurizio Fornero, il Quartetto di Ottoni “Canaveisanbrass”, l’Ensemble Sonar d’Affetto, Diego Cannizzaro, Elisa Barbero, Alberto Pozzaglio, Luca Scandali, la Filarmonica Volpianese, Carlo Montalenti, Laura Capretti, Daniele Rinero, Vanja Contu, Simone Pietro Quaroni e Paolo Bottini.

Alcuni concerti sono realizzati in coproduzione con l’Accademia Corale “Stefano Tempia” di Torino e con la rassegna Chivasso in Musica. Tra i sostenitori di Organalia figurano l’Unione dei Comuni del Ciriacese e Basso Canavese, l’Unione dei Comuni delle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone, tutti i Comuni sede dei concerti e, nei singoli centri toccati dalla rassegna, le associazioni Amici di San Maurizio, il Rotary Club Cirié-Valli di Lanzo e l’associazione Contatto di Chivasso. Tutti i concerti sono organizzati in collaborazione con le amministrazioni comunali e le parrocchie.

Clarissa Ciano

Troppo sabauda per essere punk ma con origini troppo miste per pronunciare "Dui puvurun bagnà 'nt l'oli" con l'accento giusto.

Mi piace scrivere di attualità mescolando la politica con elementi pop, credo che tutto abbia un significato e non lascio nulla al caso.

Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione e ho frequentato il College di Story Design alla Scuola Holden che mi ha permesso di sperimentare tutte le sfaccettature della comunicazione.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: