Questo weekend si festeggia la XXV Sagra Brigna Purin-a

Domenica 26 giugno 2022 si festeggia la XXV Sagra Brigna Purin-a in viale del Rubino a Pavarolo. Un’occasione per visitare la mostra mercato e assistere allo spettacolo di giocoleria con trampolieri e acrobati. Sarà anche presentato il progetto del Distretto del Cibo del Chierese-Carmagnolese, che si occupa di valorizzare le eccellenze del territorio e di cui fanno parte 25 Comuni e 15 enti.

Il programma della XXV Sagra Brigna Purin-a

La sagra inizierà alle 16:00 con l’apertura della mostra mercato. Alle 16:30 si potrà assistere a uno spettacolo di giocoleria con trampoli e acrobazie aeree a cura dei Fratelli Ochner Circus presso il parco giochi, e ci sarà uno spettacolo di musica itinerante a cura della F.C. Street Band diretta dal maestro Enrico Frezzato.

Nel pomeriggio, alle 17:30, verrà presentato il progetto del Distretto del Cibo del Chierese-Carmagnolese a cui il Comune di Pavarolo ha aderito.

La sera, alle ore 18:00, si terrà la Conferenza sull’ingresso della Purin-a nel paniere dei prodotti tipici della provincia di Torino. Durante il convegno si parlerà della registrazione del marchio e della nascita dell’associazione dei produttori di susina Purin-a di Pavarolo. 

Altri eventi in programma 

Durante la giornata della XXV Sagra Brigna Purin-a sarà anche possibile visitare il Castello medievale, ristrutturato nei secoli XV e XVI, dimora storica del Generale Guglielmo Zavattaro Ardizzi di Pavarolo. Si potrà ammirare il pregiato soffitto a cassettoni ricco di decori policromi del 1300, rappresentanti figure alternate a stemmi.

Si potrà anche visitare lo studio-museo di Felice Casorati e la mostra “In Studio- Felice Casorati al lavoro attraverso le foto d’epoca”.

Infine, tra le strade del Borgo storico di Pavarolo si potranno ammirare 6 opere, della famiglia Casorati, riprodotte su cristallo ed esposte lungo le vie. Ci saranno anche numerosi mosaici testimonianza delle storiche Biennali di pittura “Felice Casorati a Pavarolo” e le panchine d’artista realizzate da giovani artisti del luogo.

Clarissa Ciano

Troppo sabauda per essere punk ma con origini troppo miste per pronunciare "Dui puvurun bagnà 'nt l'oli" con l'accento giusto.

Mi piace scrivere di attualità mescolando la politica con elementi pop, credo che tutto abbia un significato e non lascio nulla al caso.

Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione e ho frequentato il College di Story Design alla Scuola Holden che mi ha permesso di sperimentare tutte le sfaccettature della comunicazione.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: