Dispensa Emilia: dove vincono comfort food e la tradizione emiliana

Da oltre 17 anni identità e territorio sono le basi solide su cui si basa la filosofia aziendale di Dispensa Emilia. Tutto per preservare la tradizione culinaria emiliana. Ed è proprio in questo 2021 che la “ famiglia” si allarga: aprono 4 sedi a Carpi, Garbagnate, Legnano e Segrate. Tanti prodotti tutti da provare: dalla colazione alla cena con piatti che rendono Dispensa Emilia il riferimento per la cucina tradizionale emiliana. L’espansione di Dispensa non si ferma qua: sono previste 3 nuove aperture tra Lombardia e Toscana ed ulteriori quattro entro la fine dell’anno.

La proposta culinaria 

La forza del marchio emiliano è nella proposta gastronomica tradizionale, rivisitata in chiave innovativa. La qualità delle materie prime incontra l’utilizzo delle migliori tecnologiche: sempre garantendo i sapori originali. Per Alfiero Fucelli, Presidente e amministratore delegato “Dispensa è un modo d’essere, una filosofia nella quale si ritrovano anche i clienti che mettiamo sempre al centro del nostro progetto ”. L’idea del brand nasce a Casalecchio di Reno e si sviluppa nel pieno rispetto per i clienti ma soprattutto per i dipendenti. Lo scopo è quello di far provare un’esperienza piacevole, rilassata e divertente. Oggi le persone hanno interiorizzato il messaggio del brand e tornano. Per Fucelli vedere che i clienti danno fiducia a Dispensa Emilia, dopo un periodo difficile come quello appena terminato, è un ottimo segno.

L’evoluzione di Dispensa Emilia

Dispensa Emilia

Dall’apertura, anche la proposta gastronomica ha visto continui sviluppi: in un primo momento tigelle farcite con salumi e formaggi, sino ad arrivare allo sviluppo di un intero menu con piatti tipici della cucina emiliana. Tagliatelle al ragù, lasagne, tortellini, gnocco fritto, insalatone e piatti completi.

Ogni ristorante è posizionato in una zona strategica con ampi parcheggi e di facile accessibilità. Le nuove aperture non solo faranno in modo che la cucina tradizionale emiliana sia conosciuta in gran parte d’Italia ma porteranno anche nuove assunzione.  Con i nuovi 10 locali saranno circa 200 le persone che verranno assunte: un segnale positivo e di forte impatto per il territorio soprattutto in un momento storico così difficile.

Storie, volti, prodotti e qualità

La proposta vincente di Dispensa Emilia basa la sua forza su prodotti, storie, volti e qualità. Portando ad un livello successivo una formula dinamica e gustosa che rende il comfort food il proprio punto di forza: piatti che soddisfano a pieno l’occhio ma soprattutto il palato. La filosofia alla base è “poche cose fatte bene” ed è per questo che ogni singolo piatto viene provato e riprovato, pensato e ripensato prima di essere inserito nel menù.

Tradizione e innovazione da Dispensa Emilia

Nella Cucina di Modena vengono realizzati molti prodotti, riuscendo in questo modo a garantire l’identità di Dispensa Emilia e soprattutto la loro qualità. Fiore all’occhiello è la tigella: preparata con la ricetta originale nella Cucina Modena, per poi arrivare nei singoli ristoranti dove lievitano prima di essere cotte e farcite sul momento. Dalle classiche alle ortolane, ma anche nuove ricette come la Tradizionale, la trevigiana fino a “la Magni Fico” un unione vincente di gusto con coppa, stracchino e confettura extra di fichi.

App&Go: la tradizione emiliana a casa tua

Per chi invece vuole stare comodamente seduto sul divano è possibile prenotare il servizio di delivery tramite l’utilizzo dell’applicazione App&Go: sarà possibile prenotare e pagare comodamente dal proprio smartphone.  Per portare in casa propria i gusti tipici della tradizione emiliana.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: