Sharin’App il nuovo universo dell’e-commerce

Michael Boldarino imprenditore e CEO lancia Sharin’App. Che vanta già ottime valutazioni ancora prima di essere resa pubblica. Un’unica piattaforma all’interno della quale sarà possibile pubblicare annunci di privati, aziende, esercizi commerciali locali. Il lancio è previsto nel 2022 ed il suo funzionamento è pari a quello di un social network, con la volontà e l’obiettivo di renderlo gratis per tutti.

L’idea e la storia di Sharin’App

Sharin-App è stata ideata dal suo co-fondatore e CEO Michael Boldarino, imprenditore dal 2012, attualmente amministratore del “Gruppo Boldarino srl” di Risparmionetto.it e ora anche di Sharin’app International srl. Il progetto è stato reso possibile grazie al contributo di investitori privati. L’idea nasce parecchio tempo prima, per poi vedere la sua concretizzazione nel 2020. La prima versione “alpha” ha raccolto un buon numero di investimenti già da ottobre 2020, con ottime valutazioni. La media di chi, sta sviluppando l’App è di circa trent’anni e sono circa 10 tra collaboratori esterni ed interni. Numerosi gli imprenditori del Nord che hanno già “adocchiato” l’app e sono in attesa dell’imminente apertura del capitale per investire, con una valutazione pre-money davvero importante. Questo è dovuto anche grazie a risultati possibili e probabili nel breve termine. 

Cosa è Sharin’App?

È un’applicazione per dispositivi iOS e Android che basa la sua forza innovativa su algoritmi e AI. Le merci vendibili sono ad ampio spettro: vendita e acquisto di nuovi prodotti, senza limiti di settore o dal punto di vista geografico. Sarà anche possibile acquistare o vendere prodotti usati, anche tramite la trattativa di privati. Le aziende locali non vengono lasciate indietro. Sarà infatti possibile acquistare buoni sconti o pacchetti convenzionati presso aziende e negozi in modo da aiutare tutti nella ripartenza.

Nell’ottica invece di una sharing economy sarà possibile per gli utenti condividere e chiedere informazioni e conoscenze. Lo scopo al quale sta cercando di arrivare il team è quello di offrire commissioni a 0 per tutti gli utenti. Come afferma il CEO Michael Boldarino, lo scopo è quello di creare un unico ambiente digitale attraverso un innovativo algoritmo di ricerca, con tante possibilità di azione e opportunità. Rendendolo in questo modo un “u- commerce” ovvero un universal commerce: proprio perché crea relazioni tra privati e aziende per vendere, acquistare, e guadagnare, relazionarsi e condividere senza limiti.

Il lancio il prossimo anno

L’app arriverà nel 2022, prima però ci saranno diversi round di raccolta di fondi da parte degli investitori. Sarà scaricabile da dispositivi iOS e Android e sarà disponibile anche per la versione desktop. Le funzioni più importanti saranno rese noti solo con il lancio dell’app.

Tutti i contenuti saranno caricati dai diversi utenti: potranno concludere l’acquisto con una transazione economica. L’app sarà molto intuitiva e sarà utilizzabile anche dai meno esperti: in questo modo ci sarà un’opportunità per tutti, per creare una nuova community di compra vendita 

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: