“Storie di collina” amplia la collana “Spirito d’estate” di Riccardo Marchina

Entra a far parte della serie “Spirito d’estate”, il nuovo libro di Riccardo Marchina “Storie di collina”. Quindici racconti sui mille volti che l’estate italiana assume nelle colline. Storie di personaggi che vengono e storie di personaggi che vanno, tutti accomunati dal fatto di dedicare, anche solo per un momento, un loro pensiero alle magnifiche colline italiane.

Lo sguardo di Riccardo Marchina come specchio della realtà

“Storie di collina” è l’ultimo romanzo introdotto nella collana “Spirito d’estate”, ormai arrivata alla sua quarta edizione. Un romanzo capace di farci viaggiare tra le colline del Torinese, passando per quella su cui sorge Villa della Regina, quella tra Baldissero, Pavarolo e Montaldo e quella che sovrasta San Giorgio in Val di Susa. Non solo, anche le colline del Monferrato, delle Langhe, quelle del Veneto e della Toscana. Gente di tutte le età, c’è chi ci vive e chi ci va in vacanza, chi ci sta per piacere e chi ci sta per lavoro, chi ci nasconde segreti e chi vi fa nascere amori. Ragazze contese, gare in bicicletta, miraggi, bottiglie di vino, ragazzi fantasma, boschi in fiamme e tanto altro.

Un viaggio tra le più belle colline italiane fatto di storie, pensieri e ricordi di chi ha avuto il piacere di viverle.

Riccardo Marchina si definisce uno scrittore creativo. Giornalista e scrittore, da quasi trent’anni collabora presso alcune testate locali. Ciò che scrive è ambientato in una Torino cosmopolita, multietnica e lontana dal centro, come testimonia il suo ultimo romanzo “Storie di collina”. Ambienti cittadini di periferia in cui convivono tutte quelle realtà che sono derivate dai flussi migratori degli ultimi anni, l’una diversa dall’altra. Con i suoi romanzi e i suoi racconti si è aggiudicato diversi premi. Nel 2007 arrivò secondo al premio della Presidenza della Repubblica Amico rom della città di Lanciano grazie al racconto breve “Drabarimòs”.

Nel 2008 riuscì invece a vincere questo stesso premio con il romanzo “La zingara e l’alchimista” e vinse anche il Premio Superga della città di Torino grazie al racconto breve “Il premio”. Nel 2014 vinse il premio letterario Multietnicità e Intercultura della città di Roma con il romanzo “Ballata per le spose”. “Allah e i Pokemon”, “Bricandera”, “La piazza della zingara”, “L’agenzia dei segreti precari”, sono solo alcuni dei suoi numerosi scritti.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: