Casadora, cucina e pastificio tra tradizione e modernità

Apre a Roma in Via Oslavia 11, una bottega dedicata all’arte di fare pasta fresca. Tante soluzioni per la produzione artigianale e una gastronomica moderna. Casadora è un pastificio con cucina, nata dall’idea di un gruppo di amici diventati ora soci. Valerio Spadaro Guerra ha dichiarato che l’idea del progetto nasce dall’idea di voler rendere moderno il concetto di pastificio, ancorato a vecchie tradizioni. È importante fare affidamento sulla storia della tradizione, ma con un tocco più moderno.

La tradizione in piena regola

Il laboratorio e pastificio è affidato a Giulia Ghisellini che vanta esperienze in diverse cucine stellate in Italia e all’estero. Il nome nasce dall’unione di “Casa” e “Dora” diminutivo di “Azdora”un termine tipico del dialetto bolognese che rappresenta la colonna portante della famiglia. Raffigurata solitamente con un grembiule, le mani infarinate e i capelli raccolti. Queste due parole sono fondamentali nella concezione dell’idea di casa e di famiglia, nel pieno rispetto della modernità.

La proposta culinaria

Tagliolini, cappellacci, tonnarelli, ravioli, tortellini, ma anche noodles o gyoza, perché la filosofia gastronomica di questo concept ha un respiro internazionale. Un lungo bancone di 3 metri, dal quale è possibile vedere la cucina al suo interno ed il laboratorio. Casadora è “panificio con cucina” con la possibilità di acquistare anche la pasta fresca in loco per poter preparare tutto in casa. Le pietanze sono preparate direttamente da Giorgio Romanini, alla guida per molti anni del ristorante Mavi. Prodotti tipici come il Cannolo di spigola ripieno di gamberi con insalata thai o la Porchetta di coniglio con insalata di friggitelli e pesche.

Classico e moderno da Casadora

30 coperti interi e 15 esterni con un’ampia scelta di prodotti sulle scaffalature di diversi tipi di prodotto proveniente da diverse aziende dando sempre una preferenza al settore biologico. L’offerta di Casadora prevede diversi tipi di formato di pasta in diversi formati, classici o moderni. La pasta ripiena rivisitata sono i Tortelli ripieni di tartare di gamberi rosa e lime, o i Cappellacci con salsa di pomodori arrosto, e ancora i Cappellacci ripieni di Amatriciana o con il ripieno fondente al Brie. Il team di Casadora ha anche pensato di realizzare sughi e brodi per dare un ulteriore tocco di classe alle loro materie prime.

Le novità di Casadora in vista dell’autunno

In vista dell’arrivo dell’autunno il menu subirà delle variazioni, introducendo elementi della tradizione romana con alcune proposte internazionali. Casadora è aperta dal lunedì al sabato alle 9.30 alle 20. Per il pranzo invece resta aperto dalle 12.30 alle 15.00. Nel weekend il locale rimane aperto anche per cena il venerdì e il sabato. La domenica aperta solo per l’acquisto della pasta fresca.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: