“Dolcetto o scherzetto?” La comunicazione è protagonista di Halloween

La comunicazione fa paura, in tutti i sensi quando si tratta di Halloween. Si sa ogni ricorrenza per le aziende, è un momento per far parlare di sé. Strategie di guerrilla marketing, maxi striscioni, brand che si travestono dei loro competitor, e molti riferimenti ai mostri che caratterizzano questo giorno.

McDonald’s e Burger King: la battaglia continua a colpi “terrificanti”

In quanto a “scherzetti” i due fast food più famosi d’America non se le mando a dire. Nel 20219 Burger King ha travestito l’intera facciata di un suo locale a New York, più precisamente quello nel Queens, da fantasma con tanto di graffito che riportava la scritta “McDondald’s”. Non solo, anche gli involucri dei panini  erano mascherati, con tanto di dicitura all’interno “Booo, just kidding, we still flame-grill our Burger! Happy Halloween”. In riferimento alla cottura a fuoco vivo che viene utilizzata, rispetto alle piastre utilizzate dal McDonalds. Questo ha fatto sì che la notizia diventasse virale e fossero in molti a recarsi incuriositi per poter vedere dal vivo questa strategia. Un ottimo esempio di guerrila marketing. Provocazioni simili sono quelle della campagna “ Come as a Clown eat like a King”, giocando sulla coulrofobia. Anche in questo caso geniale, se si pensa che in molti si travestano da clown nella notte più spaventosa.

Credit photo Reddit

LG e lo scherzo dell’ascensore di Halloween

Una delle campagne più viste sul web è invece quella di LG che per lanciare i suoi nuovi televisori ha realizzato il fondo di un ascensore con dei monitor con caricati dei viedo che simulassero lo sgretolarsi del fondale. Persone ignare di tutto si vedevano quindi “mancare la terra sotto i piedi” diventando così protagonisti inconsapevoli di uno dei video più visti della storia di Youtube.

Dal canale Youtube di Lg, lo spot realizzato in Inghilterra.

Pepsi e Coca-Cola

Non solo i due colossi del fast-food si sfidano a colpi di travestimenti. Anche Pepsi nel post di Halloween indossa un mantello che riporta il logo di Coca Cola, ovviamente però con le parole inveriate “Cola Coca”. Il clan in questo caso era “ Vi auguriamo un felice Halloween” ma un utente, riprendendo la stessa pubblicità, ha cambiato il claim con “ tutti vogliono essere super eroi” con tanto di marchio Coca Cola. In questo modo ha completamente ribaltato il significato della pubblicità.

Halloween 2021 cosa aspettarsi dal 2021

In molte delle grafiche compaiono mani terrificanti che tengono in mano il prodotto del brand, zucche che si compongono come nel caso di M&M’s. Biscotti che cambiano nome come nel caso di Mulino Bianco che trasforma le tenerezze in Tenebrezze, la torta al limone diventa “ non aprite quella Torta”. I Cioccograno invece i Cioccosbrano e le Macine, il Conte Macina realizzati da Timidessen. Sul profilo Instagram di Chupa Chupa invece uno split di immagini che rappresenta una terrificante casa. Il packaging delle patatine di McDonald’s diventa invece uno spaventoso vampiro con tanto di dente/patatina fritta insanguinata di ketch up. E gli altri brand che si contraddistinguono per l’instant marketing come Taffo, Durex e Ikea, solo per citarne qualcuno? Lo scopriremo nel giorno più terrificante dell’anno.

Erika Zaffalon

Dopo una formazione fin troppp matematica ho capito che i numeri e la chimica non facevamo per me. Una serie di “ fortunati eventi” vedono il mio incontro fortunato con il mondo della comunicazione rendendola la mia grande passione per questo decido di iscrivermi alla facoltà di Scienze della Comunicazione all’Università degli studi di Torino.

Purtroppo però la mia testardaggine e la mia fama di conoscenza non erano soddisfatte: ho deciso che CIME ( Comunicazione, ICT e Media) era il posto giusto per me. Conseguo quindi il titolo di laurea magistrale.

La mia passione per i social network, per la comunicazione e per tutto il mondo del marketing( con un occhio sempre vigile al mondo del fashion e della tecnologia) è sempre stata un’ottima compagna di avventura.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: