C’era una volta l’albero di Natale

Ciao Sheldon, voi fate l’albero di Natale?

No, perché noi non festeggiamo l’antica festività pagana dei Saturnali.

Sheldon Cooper, uno dei protagonisti di The Big Bang Theory, è un fisico teorico dall’umorismo davvero particolare. Ma in questo caso ha ragione perché la tradizione di fare l’albero di Natale ha origini molto antiche. Probabilmente questa usanza affonda le sue radici nel nord Europa, che poi si sono poi diffuse in tutto il resto del mondo.

Non ci sono confini geografici, politici o religiosi: l’albero di Natale appartiene a tutte le culture. 

Per fare un albero ci vuole… un Druido!

Un Agrifoglio

L’origine dell’albero di Natale potrebbe risalire all’epoca dei Druidi. Per i sacerdoti celti, infatti, l’abete era un simbolo di vita e veniva regalato durante le cerimonie per celebrare il solstizio d’inverno. 

Anche in epoca cristiana si ricorda l’albero di Natale che però non era un abete, ma un agrifoglio. Le spine della pianta ricordavano la corona di Cristo e le bacche venivano utilizzate per simboleggiare il sangue. Con la riforma di Martin Lutero l’addobbo dell’albero non venne ben visto dai cristiani, infatti furono i prussiani a esportare questa tradizione.

Alcuni studiosi sostengono che il primo albero fu addobbato nel 1441 a Tallin, in Estonia. Uomini e donne non sposati danzavano attorno a un sempreverde addobbato per trovare l’anima gemella. 

Successivamente questa usanza si diffuse in tutto il mondo. Nel 1611 in Germania la duchessa di Brieg notò un angolo vuoto nel suo castello tutto adornato. Così chiese di prendere un abete dal giardino e farlo trapiantare nella stanza per addobbarlo. Nel 1840 l’albero di Natale arrivò anche in Francia grazie alla duchessa d’Orleans.

1,2,3… Albero!

Sono passati gli anni e fare l’albero di Natale è diventata una tradizione comune in tutto il mondo. Ogni anno diverse generazioni si riuniscono intorno a un abete, vero o finto, e iniziano ad addobbarlo. Chi con le classiche decorazioni come palline di vetro e festoni, chi con dolci fatti in casa e chi con oggetti di recupero. Colorati o monocolore gli alberi diventano l’oggetto di arredo più ambito di dicembre.

Gli alberi di Natale possono essere vivi e, soprattutto negli Stati Uniti, si possono scegliere in base all’altezza e al colore. In alcuni vivai è possibile prenotarli di anno in anno e tagliarli al momento dell’acquisto.  In questo modo anche la scelta dell’albero diventa parte integrante del Natale.

Previous Post
Next Post

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: