Close
k

Projects

Contact

News

Let's connect

Signal, boom di download all’app di messaggistica

Signal

L’applicazione di messaggistica Signal è ormai sulla bocca di tutti. Da quando Whatsapp ha aggiornato le condizioni d’uso e sulla privacy, annunciando che i dati degli utenti saranno condivisi con le diverse piattaforme del gruppo Facebook come Instagram e Messenger, in molti hanno cercato un’alternativa più sicura per i loro messaggi privati.

Mentre centinaia di milioni di persone si apprestavano ad accettare le nuove obbligatorie condizioni di Whatsapp, su Twitter un numero crescente di utenti iniziava a protestare. Tra i vari post, il 7 gennaio ne compariva uno di due sole parole: “Use Signal”.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image.png

Un tweet categorico e senza emoticon scritto nientemeno che da Elon Musk, patron di Tesla e SpaceX che vanta un pubblico di ben 42 milioni di follower su Twitter. Come a dire, allontanatevi da Whatsapp. Un’azione che può essere quasi paragonata alla fuga che sta programmando Musk dalla Terra quando riuscirà finalmente andare su Marte e concretizzerà il suo progetto di costruire una città sul pianeta rosso.

Perché tutti parlano dei nuovi termini della privacy di Whatsapp?

Se utilizzate Whatsapp vi sarà sicuramente arrivata la notifica dove vi si chiede di accettare i nuovi termini della privacy entro l’8 febbraio. Condizioni che prevedono, tra le altre cose, la condivisione dei dati dell’app di messaggistica con i suoi fratelli Facebook, Instagram e Messenger al fine di profilare meglio i suoi utenti.

Sono in molti che per rivolta hanno deciso di abbandonare l’applicazione di messaggistica. Whatsapp, da sempre una delle applicazioni più

utilizzate, conta infatti 2 milioni di utenti. Molti però, sono migrati verso altre applicazioni di messaggistica come Signal o Telegram. Facendo così sobbalzare i download delle due applicazioni.

Cos’è Signal?

È un applicazione di messaggistica, sviluppata da Open Whisper Systems. E’ nata nel 2014 ed è stata creata senza scopi di lucro, a differenza dei suoi predecessori.

Signal è entrata nella top 10 delle applicazioni più scaricate sugli smartphone Apple nell’AppStore e hasuperato i 10 milioni di download sui dispositivi Android nel Google Play Store.

In molti si sono schierati a favore del download di Signal

Oltre a Elon Musk, Brain Acton co fondatore di Whatsapp ha consigliato agli utenti di migrare a Signal. Persino, Edward Snowden, ex capo

informatico della CIA dopo solo un anno dalla la fondazione di Signal aveva tweetato in modo ironico: Non solo loro hanno dato il loro appoggio a Signal, ma lo stesso Jack Dorsey amministratore delegato di Twitter lo ha fatto.

Cosa ha di diverso Signal da Whatsapp?

L’interfaccia è molto più semplice. Scaricando l’applicazione verrà mandato un codice di conferma per poi impostare il proprio nome e l’immagine del profilo. L’elevato numero di download ha infatti costretto Signal ad avvisare i suoi utenti che avevano riscontrato dei rallentamenti dell’invio dei codici di verifica. È possibile creare dei gruppi, condividere immagini e messaggi vocali. Solo sui dispositivi Android è possibile utilizzare Signal per mandare SMS e MMS tradizionali. In comune con Whatsapp ha l’utilizzo della crittografia end-to-end, tecnologia non utilizzata invece da Telegram.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: